Pedagogia dell’alterità

Leggi il blog

Maternità

In questi giorni ho riflettuto sulle “luci e ombre della maternità” e mi è venuto in mente il libro di Anne-Laure Buffet, “Madri che feriscono”: riporto qui un piccolo estratto. Al contrario della madre perfetta, la madre tossica maltratta ed è distruttiva: è una madre cattiva. L’aggettivo “tossica” è molto in uso ai giorni nostri.Continua a leggere “Maternità”

Il luogo

Ci sono tanti luoghi che visitiamo, tante le persone che incontriamo, possiamo cambiare casa o città, viaggiare, ma c’è un luogo che resta come “il luogo”: il posto in cui possiamo fermarci a riflettere, a pensare, in cui sentiamo di avere le nostre radici. Forse lo scopriamo in tarda età, o forse lo avvertiamo giàContinua a leggere “Il luogo”

Portapenne in argilla

Ci siamo divertiti a creare oggetti in argilla (autoindurente), in particolare un grande portapenne. Poi dovremo dipingerlo con acrilici o tempere e rifinire con del flatting. A che cosa serve questa attività? Bè, oltre ad esercitare la manualità e l’inventiva progettuale, anche a fare alcuni collegamenti con materie come la storia e la geografia, laContinua a leggere “Portapenne in argilla”

Nell’istruzione familiare la relazione educativa si trasforma in modo radicale, perché a differenza dei luoghi didattici istituzionali, in cui l’insegnante ha un ruolo definito da regole e norme ben precise, nell’istruzione familiare il genitore “cresce” con i propri figli, matura e si trasforma con loro, seguendo passo dopo passo la loro crescita.

Marica costigliolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: