L’osservazione del “vero”

Maria Montessori scrive che è importante  lasciare ai bambini il tempo di camminare, osservare pietre, strade, piccoli insetti, tutto ciò che può attirare la loro attenzione, senza distoglierli da quest’attività.

Le gite possono diventare delle vere e proprie esplorazioni, i bambini possono camminare e fermarsi in tranquillità: il silenzio è fondamentale nell’osservazione della natura, come è necessario un ambiente a misura di bambino, non troppo dispersivo e rumoroso, in cui il bimbo possa organizzarsi secondo il proprio tempo interno, secondo le suggestioni e le curiosiotà del momento.

 

Pubblicato da Marica Costigliolo

"I leave a white and turbid wake; pale waters, paler cheeks, where' er I sail. The envious billows sidelong swell to whelm my track; let them; but first, I pass." H. Melville

One thought on “L’osservazione del “vero”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: