Dipinti a olio


Avevamo già usato i colori a olio per dipingere: sebbene siano a volte sconsigliati per i bambini, perché sporcano, hanno un odore pungente, e hanno bisogno di un supporto adeguato (la semplice carta non va bene), tuttavia trovo che siano un bellissimo momento da condividere. La brillantezza del colore non sfugge alla sensibilità infantile, così come la differenza di stesura, nel caso il colore sia più o meno diluito. Anche le varie sfumature del colore affascinano molto i bimbi: l’olio infatti, un po’ come l’acquarello steineriano, può essere miscelato direttamente sul supporto, oltre che sulla tavolozza. Questo crea una grande libertà creativa, perché nell’imparare la tecnica, si esplorano le innumerevoli possibilità cromatiche del colore.

Pubblicato da Marica Costigliolo

"I leave a white and turbid wake; pale waters, paler cheeks, where' er I sail. The envious billows sidelong swell to whelm my track; let them; but first, I pass." H. Melville

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: