Tutta la verità sugli esami

Anche quest’anno le testimonianze sugli esami da parte degli homeschooler sconfessano tutto ciò che è stato scritto sui social e sui blog sulla possibile collaborazione tra scuola e genitori homeschooler. Bambini della primaria esaminati come ad un esame di maturità, con domande su tutte le materie, scritti che durano ore, nessun interesse per il percorso svolto e gli elaborati presentati. È chiaro che non è più sostenibile affermare che sia sufficiente cercare una collaborazione con l’istituzione, quando la legge, al di là di direttive e circolari, recita l’obbligatorietà di esami di idoneità per i candidati homeschooler, anche se questi non desiderano rientrare nella scuola. I genitori impegnati o che vogliano impegnarsi nell’istruzione familiare dovrebbero prendere posizione apertamente e onestamente contro questa legge e cercare di far sentire una voce di dissenso alle istituzioni, affinché si abolisca una pratica che invalida tutto il percorso che faticosamente viene portato avanti dalle famiglie in istruzione familiare. Qualcuno mi spiega se il senso dell’istruzione familiare è seguire un percorso alternativo che significato abbia costringere le famiglie a preparare il programma scolastico? I programmi sono richiesti nel dettaglio: addirittura a una famiglia è stato chiesto di integrare il progetto didattico presentato, con tutto ciò che mancava rispetto al programma ministeriale previsto per quella materia. Inoltre la collaborazione con i dirigenti e le docenti è qualcosa di totalmente variabile a seconda delle circostanze; se ad esempio una mamma homeschooler è anche insegnante di scuola, presumibilmente il dialogo con l’istituzione sarà più semplice. Ma se un genitore è totalmente estraneo al mondo scolastico la collaborazione allora diventa un po’ più complessa e a volte impossibile, lasciando il posto ad un’aperta ostilità, ad ingiustizie e soprusi. Di fatto l’istruzione familiare diviene impossibile per le famiglie, a meno che non si abbiano a disposizione risorse economiche notevoli per far fronte a possibili spese legali, trasferimenti all’estero, lezioni private o altre “amenità” a cui questa legge costringe i genitori che desiderano semplicemente farsi carico in prima persona dell’educazione dei propri figli. In Trentino, ad esempio, l’esame di idoneità è previsto come accertamento delle competenze: significa che la scuola non può considerare una bocciatura se il bimbo non desidera rientrare nel sistema scolastico. Ma gli esami svolti sono esami di idoneità sui programmi, proprio perché questa “libertà” viene concessa agli homeschooler a patto che sia seguito pedissequamente il programma per ogni materia. Si parla quindi di “competenze”, “indicazioni per il curricolo”, si parla insomma in “scuolese”: gli homeschooler per adeguarsi alla legge Buona Scuola, devono anche imparare bene la lingua scuolese, fatta di continue valutazioni. Se non si valuta il sapere nozionistico eccoci a valutare le competenze relazionali, di eloquio ecc. ecc. Un corto circuito infinito. La valutazione della valutazione. Noi di acasadascuola ribadiamo il nostro profondo dissenso verso una legge che obbliga all’esame di idoneità, lasciando all’istituzione una completa arbitrarietà rispetto al proprio agire, e di conseguenza spingendo gli homeschooler verso una sola scelta: rientrare nel percorso scolastico tradizionale.

Pubblicato da Marica Costigliolo

"I leave a white and turbid wake; pale waters, paler cheeks, where' er I sail. The envious billows sidelong swell to whelm my track; let them; but first, I pass." H. Melville

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: