A piccoli passi

In collaborazione con l’associazione culturale la prima radice e il centro di ricerca pedagogica Io e gli altri, terrò un ciclo di incontri gratuiti sui grandi autori della pedagogia. Vi aspetto!

Imparare per imitazione

Dato che parte del mio lavoro è progettare corsi formativi e laboratori per bambini, anche on line, a casa di frequente sono al computer: così i miei figli provano a costruire il loro “lavoro”, progettando attività che piacerebbero ai bambini. Laboratori con foglie, dipingere pietre, usare carte diverse… questo piccolo esempio mostra come i bambiniContinua a leggere “Imparare per imitazione”

Come costruire un progetto di istruzione familiare?

La prossima settimana iniziano i corsi “Apprendimento e creatività”, a cura dell’associazione culturale la prima radice. I corsi sono organizzati in moduli, divisi per materia (leggere/scrivere, matematica, geometria, lingue, arte, musica, scienze, storia e geografia), e sono pensati per genitori (ma anche docenti o educatori) che desiderano approfondire un determinato ambito nell’insegnamento a casa. ÈContinua a leggere “Come costruire un progetto di istruzione familiare?”

Relazione oggettuale

Nel suo saggio Oggetti transizionali e fenomeni transizionali Winnicott illustra la sua teoria sulla relazione tra bambino e soggetto di accudimento, e giunto a una prima sintesi della sua esposizione afferma: « A questo punto il mio tema si allarga a quello del gioco, della creatività e dell’apprezzamento artistico, del sentimento religioso, del sogno comeContinua a leggere “Relazione oggettuale”

Centro di Ricerca Pedagogica

È nato il nuovo centro di ricerca pedagogica Io e gli altri, a Genova, a cura dell’associazione culturale la prima radice. Acasadascuola sostiene il progetto, e cura la parte relativa al supporto homeschooling. Il centro è attivo nell’ambito delle consulenze, della formazione e della divulgazione scientifica.https://www.arteterapiafilosofica.com/centro-ricerca-pedagogica/

Formazione dell’adulto e natura

Per trasmettere al bambino il rispetto e l’amore per la natura è necessario che l’adulto abbia gli strumenti per acquisire consapevolezza e conoscenza del mondo naturale. Il maestro, l’insegnante o l’educatore, che ha capacità empatica con l’allievo, si emozionerà per una scoperta, gioirà per la riuscita di un esperimento, attraverso la rivelazione dei segreti dellaContinua a leggere “Formazione dell’adulto e natura”

Filosofia dell’educazione

Nuovo percorso per chi desidera acquisire nuove competenze in ambito educativo e pedagogico: il percorso è organizzato dall’associazione “la prima radice” ed è rivolto a tutti coloro sono interessati alle tematiche legate al mondo dell’infanzia. Il percorso consta di tre specifici corsi ed è totalmente on line. Per informazioni visita la pagina del corso: https://www.edizionilaprimaradice.it/percorso-filosofia-delleducazione/

Insegnare e apprendere

Nell’istruzione familiare l’insegnamento e l’apprendimento sono intrecciati e difficilmente separabili come due elementi distinti. Tuttavia, per tutte le famiglie che sostengono l’esame di idoneità a fine anno (anche se ci possono essere varie formule a seconda degli accordi che i singoli riescono a raggiungere con i dirigenti scolastici, l’esame è comunque obbligatorio), l’insegnamento delle varieContinua a leggere “Insegnare e apprendere”

Condivisione e pedagogia dell’alterità

Nella pedagogia dell’alterità il luogo dell’altro è la sparizione del soggetto nell’intersecarsi di linee, relazioni, scambi e rimandi che costituiscono l’identità collettiva a partire da una ridefinizione dell’identità individuale. Nella pedagogia dell’alterità l’identità è il luogo dell’altro, perché sempre in divenire, mai statica, si costituisce solo nel dialogo, nel conflitto, nella relazione.

Natura e pedagogia dell’alterità

“Natura” come processo culturale che influenza l’agire e che modifica le scelte quotidiane, come variabile soggettiva e collettiva che trasforma le connessioni tra gli individui. Nella pedagogia dell’alterità il luogo dell’altro è la “natura” come confronto costante del soggetto con l’ambiente, il contesto, la cultura di appartenenza, e la trasformazione e le variabili che sottendonoContinua a leggere “Natura e pedagogia dell’alterità”

Arte e pedagogia dell’alterità

Arte come desiderio e incomunicabilità, interpretazione e tradizione, distacco e ascesa. Nella pedagogia dell’alterità l’arte è elemento costituivo dell’esperienza del bambino, che nel proprio divenire, esperisce l’atto estetico come fondante della realtà. Una linea, un segno, un punto, uno scarabocchio racchiudono archetipi universali che devono essere liberati, elaborati, costruiti, reinventati.