L’adolescenza

L’adolescenza è una parte della vita che sembra un rimosso della nostra cultura. Gli adolescenti sono considerati un problema, un punto di domanda, un universo che non conosciamo e di cui abbiamo un po’ di timore. Non so se praticare homeschooling possa facilitare il rapporto tra genitori e figli adolescenti, forse per alcuni può essereContinua a leggere “L’adolescenza”

Compressione scolastica

I bambini che escono da scuola e frequentano corsi sportivi o laboratori, sono molto di frequente stanchi e aggressivi, a volte anche fisicamente. Disturbano il gruppo, attaccano verbalmente i bambini più tranquilli. Alcuni genitori esclamano: “è normale, sono usciti da scuola!”. La scuola, che dovrebbe educare e formare insieme alla famiglia (o almeno la famigliaContinua a leggere “Compressione scolastica”

Homeschooling: i titoli non contano?

La legge richiede ai genitori di dimostrare di avere adeguate capacità tecniche per fare homeschooling. Che cosa significa capacità tecniche? Possono essere qualcosa di diverso, nell’insegnamento, dal titolo di studio? Vediamo quali sono le capacità tecniche richieste per insegnare a scuola: se qualcuno ne ha esperienza, sa benissimo, e il dato è inconfutabile, che l’unicaContinua a leggere “Homeschooling: i titoli non contano?”

Tra autonomia e coccole

La tesi che l’uomo, per principio, non è adatto alla vita nella moderna società di massa, che l’uomo nuovo deve ancora nascere, a prima vista, sembra valida. Se la esaminiamo più attentamente osserviamo però che l’incapacità di identificarsi con gli altri si manifesta soltanto in quegli uomini cui nell’infanzia sono mancati dei legami personali. QuestoContinua a leggere “Tra autonomia e coccole”

Le regole si imparano a scuola?

Molti sono gli autori che hanno scritto della cognizione morale del bambino e di come si costruisca, da Kant alla Montessori, da Piaget a Freud. Tutti concordi sul fatto che la moralità si costituisce nella relazione con gli altri (i maestri o i genitori, i coetanei, gli altri bambini). A volte mi è stato dettoContinua a leggere “Le regole si imparano a scuola?”

Esami sì, esami no, ma a chi?

Nel mondo homeschooling si fa gran parlare della questione degli esami d’idoneità: certo interessa solo chi impartisce l’istruzione familiare, perché in Italia la libertà è sempre qualcosa che riguarda noi stessi e mai gli altri. Chi deve sostenere l’esame d’idoneità viene istruito dai genitori i quali devono presentare una dichiarazione in cui c’è scritto cheContinua a leggere “Esami sì, esami no, ma a chi?”

Sul rapporto bambino-maestra

Il bambino, quando si trova di fronte a quel prete secolare che è l’insegnante, deve affrontare un uomo che porta in testa un’invisibile triplice corona simile alla tiara papale, simbolo di una triplice autorità riunita in una sola persona. Per il bambino l’insegnante pontifica come pastore, come profeta e come prete: è contemporaneamente guida, maestroContinua a leggere “Sul rapporto bambino-maestra”

Sempre e per sempre Homeschooling

A volte mi capita di sentire: ci sono delle brave maestre. Va bene, sarà vero. Ma questa affermazione sollecita una domanda: dove sono? C’ è una guida, una mappa, un curriculum…….? Non mi risulta, infatti bisogna iscriversi alla scuola pubblica più vicina alla propria residenza. La scelta si restringe. Come posso scegliere per mio figlio?Continua a leggere “Sempre e per sempre Homeschooling”

La rivoluzione educativa

https://www.ilfoglio.it/scuola/2018/06/01/news/perche-l-italia-ha-bisogno-di-una-vera-rivoluzione-educativa-198239/ In questo articolo del Foglio si parla di una rivoluzione educativa necessaria: -Si tratta di iniziative formative la cui caratteristica peculiare – sia nel caso dell’ “homeschooling”, dove l’insegnamento avviene in ambiente familiare sotto la guida dei genitori, sia nel caso delle “scuole hobbit” che invece prediligono un modello di insegnamento comunitario che ricalca quelloContinua a leggere “La rivoluzione educativa”

Su “naturale”

Che cosa significa “naturale”? Quando si parla di educazione, apprendimento, didattica l’uso dell’aggettivo “naturale” sembra liberatorio, rispetto all’andamento scolastico in cui la funzione coercitiva dell’insegnamento è praticata frequentemente. “Naturale” suona distante dal mondo della scuola, ma purtroppo è altrettanto distante dall’apprendimento, dall’educazione, dallo sviluppo del bambino. Non c’è nulla di “naturale” nello sviluppo infantile, seContinua a leggere “Su “naturale””

Sulla scuola

“Il sistema scolastico tradizionale, nella sua essenza, consiste in un’imposizione dall’alto e dal di fuori. Esso impone norme, programmi e metodi di adulti a individui che si avviano solo lentamente alla maturità. Il distacco è così grande che il programma e i modi di apprendere e di comportarsi che si esigono, rimangono estranei alle capacitàContinua a leggere “Sulla scuola”