Moduli formativi

Se vuoi idee, spunti, riflessioni per seguire i bambini nei compiti prova questi moduli brevi: sono in modalità FAD o in presenza. Visita il sito: http://www.edizionilaprimaradice.it

Emergenza educativa? Ad essere ottimisti

Questo è uno stralcio da un articolo di giornale: si tratta di un progetto per insegnare ai ragazzi delle medie la gentilezza. L’insegnante dichiara che da anni li osserva mentre escludono, rubano, bullizzano. Il progetto viene presentato come innovativo, perché l’insegnante dice di essersi accorta che il suo lavoro non è solo dare nozioni. QuestoContinua a leggere “Emergenza educativa? Ad essere ottimisti”

“Io sono insegnante”…

Il linguaggio corrente fa sinonimi insegnamento e apprendimento. In realtà le condizioni e le finalità di chi insegna non sono uguali alle condizioni e finalità di chi apprende. Cambiano molte cose: la posizione psicologica e relazionale, quella fattuale, quella della materia, dell’ambiente, della parola, dei contesti, delle attese, delle modalità con cui transitano e sonoContinua a leggere ““Io sono insegnante”…”

Il banco e la scuola

Un principio di repressione estesa talora fino quasi alla schiavitù, informando gran parte della pedagogia, ha informato anche lo stesso principio della scuola. Una prova –il banco. Ecco per esempio una luminosa prova degli errori della primitiva pedagogia scientifica materialistica, la quale s’illudeva di portar le sue pietre sparse alla riedificazione del piccolo, crollante edificioContinua a leggere “Il banco e la scuola”

Compressione scolastica

I bambini che escono da scuola e frequentano corsi sportivi o laboratori, sono molto di frequente stanchi e aggressivi, a volte anche fisicamente. Disturbano il gruppo, attaccano verbalmente i bambini più tranquilli. Alcuni genitori esclamano: “è normale, sono usciti da scuola!”. La scuola, che dovrebbe educare e formare insieme alla famiglia (o almeno la famigliaContinua a leggere “Compressione scolastica”

Homeschooling: i titoli non contano?

La legge richiede ai genitori di dimostrare di avere adeguate capacità tecniche per fare homeschooling. Che cosa significa capacità tecniche? Possono essere qualcosa di diverso, nell’insegnamento, dal titolo di studio? Vediamo quali sono le capacità tecniche richieste per insegnare a scuola: se qualcuno ne ha esperienza, sa benissimo, e il dato è inconfutabile, che l’unicaContinua a leggere “Homeschooling: i titoli non contano?”

Le regole si imparano a scuola?

Molti sono gli autori che hanno scritto della cognizione morale del bambino e di come si costruisca, da Kant alla Montessori, da Piaget a Freud. Tutti concordi sul fatto che la moralità si costituisce nella relazione con gli altri (i maestri o i genitori, i coetanei, gli altri bambini). A volte mi è stato dettoContinua a leggere “Le regole si imparano a scuola?”

Maestre homeschooler….qualche domanda?

Ci sono molte maestre e professoresse che scelgono l’homeschooling: è una scelta particolare, che fa sorgere delle domande. Il paradosso arriva addirittura a questo: ho parlato con un dirigente che mi ha portato l’esempio di una maestra della sua scuola che aveva scelto l’homeschooling per i figli. Il dirigente con aria compiaciuta ha affermato cheContinua a leggere “Maestre homeschooler….qualche domanda?”

Che senso ha la scuola?

Sono in crescita non solo le scuole parentali, ma anche le sperimentazioni all’interno delle scuole tradizionali: senza zaino, senza cattedra, senza compiti. Appena entro in un’aula di scuola tradizionale, l’impressione è terribile: la cattedra in fondo alla classe, una lavagna (LIM o altro cambia poco), tutti i banchi minuscoli, in fila. Penso che in quest’aulaContinua a leggere “Che senso ha la scuola?”

Una classe fantastica

Al museo della scienza che abbiamo visitato qualche settimana fa, c’era una bella mostra sul DNA. Era allestita una classe in cui i visitatori potevano sedersi e lavorare ad un tablet posizionato sul banco: i risultati del lavoro venivano trasmessi in tempo reale sulla lavagna elettronica al centro della classe. Che differenze notate tra questaContinua a leggere “Una classe fantastica”

Esami sì, esami no, ma a chi?

Nel mondo homeschooling si fa gran parlare della questione degli esami d’idoneità: certo interessa solo chi impartisce l’istruzione familiare, perché in Italia la libertà è sempre qualcosa che riguarda noi stessi e mai gli altri. Chi deve sostenere l’esame d’idoneità viene istruito dai genitori i quali devono presentare una dichiarazione in cui c’è scritto cheContinua a leggere “Esami sì, esami no, ma a chi?”