Sul rapporto bambino-maestra

Il bambino, quando si trova di fronte a quel prete secolare che è l’insegnante, deve affrontare un uomo che porta in testa un’invisibile triplice corona simile alla tiara papale, simbolo di una triplice autorità riunita in una sola persona. Per il bambino l’insegnante pontifica come pastore, come profeta e come prete: è contemporaneamente guida, maestroContinua a leggere “Sul rapporto bambino-maestra”

Sulla scrittura

” Nella vecchia scuola, lo sviluppo della creatività letteraria era orientato soprattutto nel senso che il maestro dava un tema, e agli allievi restava il compito di svolgerlo in una forma che si accostasse quanto più possibile a quella letteraria degli adulti, ovverosia allo stile dei libri che si facevano leggere loro. Erano temi cheContinua a leggere “Sulla scrittura”

Sempre e per sempre Homeschooling

A volte mi capita di sentire: ci sono delle brave maestre. Va bene, sarà vero. Ma questa affermazione sollecita una domanda: dove sono? C’ è una guida, una mappa, un curriculum…….? Non mi risulta, infatti bisogna iscriversi alla scuola pubblica più vicina alla propria residenza. La scelta si restringe. Come posso scegliere per mio figlio?Continua a leggere “Sempre e per sempre Homeschooling”

I giochi didattici e l’apprendimento in natura

“Nostro compito è portare nell’insegnamento la vera pienezza della vita; non si dovrebbero portare dei giochetti senza scopo. Però non mi si fraintenda: io non dico che il gioco non debba far parte dell’educazione, ma che non devono venir introdotti nella scuola giochi architettati artificiosamente a scopo didattico”. Questo è un testo di Rudolf Steiner,Continua a leggere “I giochi didattici e l’apprendimento in natura”

La rivoluzione educativa

https://www.ilfoglio.it/scuola/2018/06/01/news/perche-l-italia-ha-bisogno-di-una-vera-rivoluzione-educativa-198239/ In questo articolo del Foglio si parla di una rivoluzione educativa necessaria: -Si tratta di iniziative formative la cui caratteristica peculiare – sia nel caso dell’ “homeschooling”, dove l’insegnamento avviene in ambiente familiare sotto la guida dei genitori, sia nel caso delle “scuole hobbit” che invece prediligono un modello di insegnamento comunitario che ricalca quelloContinua a leggere “La rivoluzione educativa”

“Andai nei boschi…”

In queste giornate facciamo passeggiate all’aria aperta e ci prepariamo all’esame di idoneità. Purtroppo la legge  “Buona scuola” ha limitato la libertà di scelta delle famiglie in modo incongruente e fumoso. Continuiamo il nostro percorso iniziato nel 2014: stesura del progetto didattico, attività varie, preparazione su alcuni aspetti del programma previsto per la primaria. EContinua a leggere ““Andai nei boschi…””

Sulla scuola

“Il sistema scolastico tradizionale, nella sua essenza, consiste in un’imposizione dall’alto e dal di fuori. Esso impone norme, programmi e metodi di adulti a individui che si avviano solo lentamente alla maturità. Il distacco è così grande che il programma e i modi di apprendere e di comportarsi che si esigono, rimangono estranei alle capacitàContinua a leggere “Sulla scuola”

I titoli contano?

Faccio scuola a casa da quattro anni: quando incontro qualche persona nuova e parliamo di homescooling capita che mi chiedano: “Ma non prenderà il diploma?” “E l’università?”. Al di là delle modalità on line che si stanno diffondendo sempre di più, il problema non è tanto “come” arriveranno al diploma o alla laurea ma seContinua a leggere “I titoli contano?”

Scuola vs Homeschooling

 A seguito di alcune terribili recenti notizie mi è capitato di leggere i dati tratti dal seguente articolo: Rodway C, et al., Suicide in children and young people in England: a consecutive case series. Lancet Psychiatry 2016; 3(8): 751-9. Questo studio prende in esame le cause di suicidio nei giovani prima dei 20 anni, in Inghilterra. RisultaContinua a leggere “Scuola vs Homeschooling”

Educazione paramafiosa?

Ricordo che la pediatra mi disse di cercare un compagno di scuola (materna) con cui solidarizzare, un alleato per mio figlio. Restai un po’ sorpresa: ma come? La scuola non dovrebbe essere il luogo della socializzazione? Perché creare gruppi, coppie, alleanze, tra l’altro costruite dai genitori che devono invitare a casa il bambino da “alleare”Continua a leggere “Educazione paramafiosa?”

Fantastique!

http://libreriamo.it/scuola/francia-basta-compiti-a-casa-ora-si-faranno-a-scuola/ “Niente più compiti a casa, si faranno a scuola. E’ questa la “rivoluzione francese” promessa dal nuovo presidente della Repubblica transalpina Emmanuel Macron e messa in atto dal neoministro dell’Educazione francese Jean Michel Blanquer. La riforma, valida dal prossimo settembre, riguarda anche la rioganizzazione dei nuovi orari di scuola. LA RIFORMA – Con l’inizio delContinua a leggere “Fantastique!”

Da un articolo di Galimberti

“Chiedo di riflettere su questa considerazione di Sigmund Freud: La scuola deve fare qualcosa di più che evitare di spingere i giovani al suicidio. Essa deve creare in loro il piacere di vivere ed offrire appoggio e sostegno in un periodo della loro esistenza in cui sono necessitati dalle condizioni del proprio sviluppo ad allentareContinua a leggere “Da un articolo di Galimberti”

L’educazione a scuola

Se sei convinto che ciò che credi si fonda sulla ragione, lo sosterrai con l’argomentazione logica, anziché con la persecuzione, e sarai pronto ad abbandonarlo se tale argomentazione lo confuta. Al contrario se ciò che credi si fonda sulla fede, non potrai non accorgerti che l’argomentazione è inutile e perciò ricorrerai alla forza, o mettendoContinua a leggere “L’educazione a scuola”

Vittime di scuola

Proliferano in questi giorni di inizio scuola le notizie di maltrattamenti da parte di maestre sui bambini. Sulle pagine di cronaca arrivano i casi più estremi e ciò ci fa pensare che il problema si riduca a questi, mentre non si comprende che sono solamente la manifestazione di un contesto che produce violenza psicologica: punizioni, umiliazioni,Continua a leggere “Vittime di scuola”