Libertà dei bambini

Qualche mese fa abbiamo fatto l’esperienza di una piccola scuola parentale che voleva essere ad indirizzo montessoriano. Durante le poche settimane di frequenza ci siamo resi conto di come le parole della studiosa marchigiana, fossero totalmente interpretate per favorire o meno interessi esclusivamente personali. Addirittura gesti di aperta esclusione verso alcuni bambini (gesti che potevano essereContinua a leggere “Libertà dei bambini”

Incontri tra home/unschooler

Oggi abbiamo incontrato due bambini che fanno scuola a casa, come noi. E’ stato un pomeriggio in cui abbiamo imparato molto. Osservando i bambini giocare tra loro ho potuto notare come nelle loro modalità di relazione non ci fossero competizione ed esclusione sistematica, elementi che riscontro quasi ogni volta osservando i miei figli nell’incontro con bambiniContinua a leggere “Incontri tra home/unschooler”

Una giornata da unschooler

Stamattina siamo stati al centro di riciclaggio creativo Remida: abbiamo raccolto stoffe,  foulard, carta, cartoncino, legni, legnetti, ferri, ferretti, piccolissime piastrelline, plastiche ritagliate, tubi di cartone, per allestire il nostro laboratorio tattile. Quest’attività si potrà svolgere in due modi, a seconda dell’età dei bambini; classificare, inventare storie e costruzioni per i grandi, toccare, indovinare iContinua a leggere “Una giornata da unschooler”

Gentile, il padre della scuola italiana

Segnalo questo brano tratto da Giovani Gentile, filosofo fondatore della scuola italiana così come la conosciamo ancora oggi: “L’alterità è fonte di costrizione e di inimicizia, quindi non va solo superata, dev’essere vinta. Perciò nella lotta tra Stati si deve perseguire non solo l’annientamento d’uno dei contendenti, ma della volontà in quanto volontà avversaria. Il nemicoContinua a leggere “Gentile, il padre della scuola italiana”