Centro di Ricerca Pedagogica

È nato il nuovo centro di ricerca pedagogica Io e gli altri, a Genova, a cura dell’associazione culturale la prima radice. Acasadascuola sostiene il progetto, e cura la parte relativa al supporto homeschooling. Il centro è attivo nell’ambito delle consulenze, della formazione e della divulgazione scientifica.https://www.arteterapiafilosofica.com/centro-ricerca-pedagogica/

Filosofia dell’educazione

Nuovo percorso per chi desidera acquisire nuove competenze in ambito educativo e pedagogico: il percorso è organizzato dall’associazione “la prima radice” ed è rivolto a tutti coloro sono interessati alle tematiche legate al mondo dell’infanzia. Il percorso consta di tre specifici corsi ed è totalmente on line. Per informazioni visita la pagina del corso: https://www.edizionilaprimaradice.it/percorso-filosofia-delleducazione/

Un po’ di chiarezza

La scelta dell’istruzione familiare, (homeschooling, unschooling, istruzione parentale) è garantita dalla Costituzione ed è una scelta individuale, della singola famiglia o del singolo genitore che decide di non delegare un’istituzione (la scuola pubblica o privata) riguardo l’istruzione da impartire ai propri figli. Non esiste quindi, né può esistere, un organismo di qualsiasi natura (persona fisica,Continua a leggere “Un po’ di chiarezza”

Consulenze

In collaborazione con l’associazione culturale la prima radice, organizzo un servizio di consulenza in ambito educativo. Per chi sono utili le consulenze: Genitori: elementi di pedagogie alternative secondo vari approcci, inclusi Montessori e Waldorf, stili di apprendimento, gestione del tempo, progetto didattico e supporto per aiuto compiti, supporto per chi inizia o pratica homeschooling. Educatori,Continua a leggere “Consulenze”

Learning Support

I nostri moduli formativi, che proponiamo dal 2017, diventano un nuovo percorso formativo, con attestato di frequenza, grazie alla proposta dell’associazione culturale la prima radice! Vedi il sito: http://www.edizionilaprimaradice.it

Scuola e alienazione

I giovani sono alienati dalla scuola, perché la conoscenza viene impartita come una merce, con giudizi, voti, competenze, tutto ciò è orientato ad immettere gli studenti nel mercato del lavoro. Un obiettivo fondamentale dell’insegnamento scolastico è infatti l’assoggettamento all’autorità, per preparare lo studente a sopportare un lavoro alienante. Una volta imparata questa lezione, le personeContinua a leggere “Scuola e alienazione”

Lo stile di apprendimento

Ogni bambino ha un proprio stile di apprendimento: che significa? Ogni bambino esplora, osserva, apprende dall’ambiente in un modo individuale e personale. Nel momento in cui dobbiamo apprendere delle nozioni, la situazione non cambia: ogni bambino imparerà a seconda delle proprie attitudini e inclinazioni, e la risposta agli stimoli cognitivi proposti, sarà diversa da individuoContinua a leggere “Lo stile di apprendimento”

Moduli formativi

Se vuoi idee, spunti, riflessioni per seguire i bambini nei compiti prova questi moduli brevi: sono in modalità FAD o in presenza. Visita il sito: http://www.edizionilaprimaradice.it

Emergenza educativa? Ad essere ottimisti

Questo è uno stralcio da un articolo di giornale: si tratta di un progetto per insegnare ai ragazzi delle medie la gentilezza. L’insegnante dichiara che da anni li osserva mentre escludono, rubano, bullizzano. Il progetto viene presentato come innovativo, perché l’insegnante dice di essersi accorta che il suo lavoro non è solo dare nozioni. QuestoContinua a leggere “Emergenza educativa? Ad essere ottimisti”

“Io sono insegnante”…

Il linguaggio corrente fa sinonimi insegnamento e apprendimento. In realtà le condizioni e le finalità di chi insegna non sono uguali alle condizioni e finalità di chi apprende. Cambiano molte cose: la posizione psicologica e relazionale, quella fattuale, quella della materia, dell’ambiente, della parola, dei contesti, delle attese, delle modalità con cui transitano e sonoContinua a leggere ““Io sono insegnante”…”

Il banco e la scuola

Un principio di repressione estesa talora fino quasi alla schiavitù, informando gran parte della pedagogia, ha informato anche lo stesso principio della scuola. Una prova –il banco. Ecco per esempio una luminosa prova degli errori della primitiva pedagogia scientifica materialistica, la quale s’illudeva di portar le sue pietre sparse alla riedificazione del piccolo, crollante edificioContinua a leggere “Il banco e la scuola”

Sul fantasticare

Il bambino vede, sogna ad occhi aperti. Infiniti mondi possibili si aprono alla sua immaginazione: attraverso il fantasticare può elaborare ciò che ha visto, ha sentito, ha toccato. Ogni sensazione si consolida e acquisisce significato nella costruzione di un mondo interiore indispensabile per sopravvivere, un mondo da cui attingerà anche da adulto. Se impediamo aContinua a leggere “Sul fantasticare”

Compressione scolastica

I bambini che escono da scuola e frequentano corsi sportivi o laboratori, sono molto di frequente stanchi e aggressivi, a volte anche fisicamente. Disturbano il gruppo, attaccano verbalmente i bambini più tranquilli. Alcuni genitori esclamano: “è normale, sono usciti da scuola!”. La scuola, che dovrebbe educare e formare insieme alla famiglia (o almeno la famigliaContinua a leggere “Compressione scolastica”